http://clk.tradedoubler.com/click?p=51355&a=1402973&g=16686360
EVULON: IMMAGINARIO COLLETTIVO - Miti di oggi
Più di 1 Miliardo di visite in 7 anni!
 Mappa sito Poesia Politica Pittura Evulon paga Immaginario Satira Musica Approfondimenti Servizi
 Sonerie uniche I Forum Il Web Dediche musicali Attualità Racconti SMS Gratis Saggi - Articoli
NAVIGAZIONE
· HOME
Online
Ospiti: 8, Utenti: 0 ...

Utenti: 995
Ultimo Iscritto: giosue
Benvenuta/o
BACHECA
Per vedere tutti i contenuti di questo sito o per scrivere nella Bacheca devi essere registrato - per favore fai login oppure, se non sei registrato clicca qui per farlo


bullet Shona 19 Sep : 14:18
questa poi!
bullet mirrors 18 Sep : 18:05
Ehi, ragazze e ragazzi, ci sono!
bullet mirrors 17 Sep : 18:14
Shgona, shona, dove sei?
bullet mirrors 16 Sep : 17:19
Ciao, evulon. Ma se la mia esistenza non è che un accidente, quella degli accidenti cos'è?
bullet mirrors 13 Sep : 16:47
Beh, oggi posso dire: buon sabato
bullet civetta 11 Sep : 16:39
bullet mirrors 11 Sep : 16:10
Ciao, ragazzi di evulon e non...
bullet mirrors 07 Sep : 12:13
Buona domenica a tutti... si fa sempre per dire...
bullet mirrors 04 Sep : 16:50
Auguri anche da me, civetta.
bullet H.Rouge 04 Sep : 12:28
Auguri Civy!
bullet mirrors 31 Aug : 12:30
Augh! Oggi mi sento toro seduto, molto ma molto seduto
bullet mirrors 31 Aug : 11:52
Buona domenica, si fa per dire...
bullet Shona 26 Aug : 19:34
Ma non per me: non ho alcun buono proposito.
bullet mirrors 26 Aug : 12:04
Le strade dell'inferno sono lastricate di buoni propositi. Natuerlich questo vale anche per me
bullet civetta 22 Aug : 23:56
si, e sbrigati che vogliamo rilanciare questo spazio, ama Evulon
bullet H.Rouge 22 Aug : 13:20
Ecco pensaci perché è un utile feedback!
bullet mirrors 21 Aug : 11:52
Il "mi piace" c'era, ma l'ho dovuto togliere perché non funzionava bene. Quello che funziona occupa troppo spazio e non so dove metterlo, ma ci penserò
bullet civetta 20 Aug : 20:00

Sei sempre lo stesso... e mi piace !
bullet civetta 20 Aug : 20:00
bullet civetta 20 Aug : 19:58
ahahahahahha! Villano adorabile!!
bullet H.Rouge 20 Aug : 19:55
Non sei morta? Allora chi è che puzza così? Ah sono io, mannaggia!
bullet civetta 19 Aug : 18:30
vogliamo i like di FB su evulon...svecchiamo sta meraviglia...Maaaiiiiiinnnnnnnnn
bullet civetta 19 Aug : 18:13
ma sincronizzare gli orologi e darsi appuntamento no??
bullet civetta 19 Aug : 18:12
In merito al " beccarsi" qua sopra..bè ragazzi la roulette russa a confronto è un giochino per neonati, io ci provo sempre ma a nulla sono valsi i miei sforzi, sembra che stiamo tutti sparsi sulle sette lune di Giove, glgt ormai sarà padre di 9 figli e Mirrors avrà la barba cosi lunga che la presta ad H. Rouge come sciarpa benchè li divida un buon numero di chilometri, per non parlare del venerabile maestro Shona che non mi scrive più sonetti d'autore e nemmeno mi fa il 740...siete voi che non mi vedete, comunque ve lo dico chiaro...non sono morta, mi aggiro tra gli oscuri meandri di Evulon...e vi osservo
bullet civetta 19 Aug : 18:05
i Grandi non sono mai soli, li sorregge la gloria e l'Onore, Evulon è un veterano, forse sommerso dalla brulicante sfacciataggine dei Social ma sempre Grande, uno dei pionieri del web, che ancora può fregiarsi dell'appellativo "Portale" e non del nomignolo "sito" generico e ristretto...e al grido di "pochi ma buoni" ricordo al mio mai dimenticato Main Admin che Chews c'è ( diminuitivo datomi da Shona e a cui tengo molto)
NEWSLETTER VELOCE
Ricevi le novità di EVULON direttamente nella casella di posta.
Per disiscriverti troverai il LINK in fondo alla NEWSLETTER
Scrivi il tuo indirizzo Email:


Powered by FeedBlitz
Siti consigliati
Nuovi Download
Nome N-Dl
IMMAGINARIE VOCI: Civetta - Settimo giorno 190057
Salvatore Nicolosi: Ornus per pianoforte 1194
Combofix per Windows 7 16045
Software per creare un CD-DVD 15535
COLLEZIONE DI JAVASCRIPT 96899
Recupera File 75766
PAINT NET: ottimo elaboratore di immagini 16972
Ewaan: SINFONIA - Quarto movimento 1921
Ewaan: SINFONIA - Terzo movimento 1913
Ewaan: SINFONIA - Secondo movimento 1715
Ewaan: SINFONIA - Primo movimento 1921
EWAAN: Lacrime di principessa 554
AVIRA FREE 2012 IN ITALIANO 889
EWAAN: Concerto per piano e orchestra - Finale 797

Vedi tutti i Download
Il Network
Il NETWORK:
- Siti satellite
- Novità nei Cinema
- Directory Project
POESIA VISIVA
POESIA VISIVA
mirrors Thursday 10 January 2008

POESIA VISIVA

Nei primi anni Sessanta, parallelamente alle attività dei Novissimi e del Gruppo 63 gli operatori del Gruppo 70 di Firenze provvidero alla diffusione della poesia visiva, corrente poetica sperimentale tipicamente italiana: con Lamberto Pignotti, il suo più attivo teorizzatore, collaborarono Eugenio Miccini. Luciano Ori, Lucia Marcucci, Michele Perfetti e, successivamente, per periodi più o meno lunghi, Achille Bonito Oliva e altri.
La poesia visiva è interessata soprattutto ai rapporti con la cultura e la comunicazione di massa, di cui, secondo Pignotti, intende sostituire "la prevalente informazione di tipo pragmatico con una comunicazione di tipo estetico", in un'operazione di recupero dell'ingente materiale significativo dilapidato dai mass media, che investa in pieno l'area dei contenuti.
Come ha precisato Miccini, la poesia visiva è una forma di semiosi logico-iconica, in cui la parola e l'immagine intrattengono rapporti simbolico-referenziali.
Alla base del collage sussiste una semiosi eterogenea, la codificazione di un sistema semiotico complesso; gli elementi costitutivi concorrono alla produzione, attivata da un intreccio di codici, di unità di nebulose testuali. Mentre i media utilizzano "nessi condizionati per indurre i materiali a una disposizione di tipo lineare, il poeta visivo intende invece dare adito a un condotto comunicativo ipostatico rispetto ai valori ideolessicali degli ingredienti, e deviante rispetto alle suture della loro coesione"(Ballerini).
La poesia visiva pone in frizione l'espressione (reazione del soggetto alla propria perdita di identità) e l'informazione mediatica (deprivazione di senso del linguaggio visivo e verbale) in funzione di una nuova comunicazione, che attivi la criticità del fruitore nei confronti dell'usura semantica delle comunicazioni di massa e dell'automatismo linguistico, utilizzando procedimenti analoghi a quelli della pop art o del concettualismo.
Nel Friuli sonnacchioso di quegli anni singole personalità, che non costituirono mai un vero e proprio 'gruppo' ( ma trovarono un punto di incontro nella rivista Zeta dell'Editore Campanotto e in Zeta Promozioni, che oggi conserva un ricco archivio di poesia visiva, libri-oggetto, mail-art - edizioni@campanottoeditore.it - ), furono in sintonia con quanto avveniva in questo ambito a livello nazionale e internazionale: Carlo Marcello Conti, Luciano Morandini, Andrea Centazzo, Daniele Pinni, Dario Clemente, Franco Riberto, Nevia Benes, Nino Ovan, e possiamo aggiungere i recenti Collages di Tito Maniaco, Ermes Dorigo, legato in particolare alla rivista TAM TAM di Adriano Spatola e Giulia Niccolai, e altri.

Per vedere importanti Video di Poesia visiva andate su Forum


PRIMI COMMENTI:


mirrors | 04 Jan : 15:54
Commenti: 1408

Questo post ha origine dalla ricerca di interrelazioni tra le arti, ma, stavolta, in senso non asettico...l'una arte "sporca" l'altra: viene espulsa una spugna gonfia di ciarpame.
Ciò che rimane è un'arte discutibile però piena di gioia di vivere, umorismo e intelletto.
Un'arte concettuale non paludata.
E sia pure datata...
Da riflettere senza pregiudizi.



H.Rouge | 05 Jan : 13:13
Commenti: 1800

Grazie Mirrors!
E' bene uscire dalla nebulosa della non conoscenza di ciò che il secolo breve ha prodotto.
Questo tuo approccio è molto utile perché Evulon non sia solo una promessa di discussione sul'immaginario collettivo.



cheewier | 05 Jan : 13:18
Commenti: 5

grazie Mirrors è per molti una novità una cosa a cui accostarsi sicuramente..la tua conoscenza e il tuo gusto nelle scelte ci porta sempre su percorsi di alto livello...thanks
Civy



civetta | 05 Jan : 20:16
Commenti: 514

ho fatto degli approfondimenti su questo argomento interessantissimo ...potete trovare dei video-clip nel forum



flawio | 06 Jan : 07:23
Commenti: 83

Interessante, molto interessante...pensa un mio e io abbiamo pensato a qualcosa del genere...traggo spunto dal tuo post. Posso?
Ciao, a presto!



flawio | 06 Jan : 07:26
Commenti: 83

Ehm, ho dimenticato di scrivere "amico", scusate!

P.S. il mio amico lavora alla RAI e sono alla ricerca di idee nuove...



Giancarla | 07 Jan : 14:32
Commenti: 17

(Alla base del collage sussiste una semiosi eterogenea, la codificazione di un sistema semiotico complesso...)

Bellissima vera, questa tua affermazione.
Una mia collega che insegna, appunto, semiotica, si avvale di questo sistema e ottiene risultati davvero significativi!

Oh se tu potessi trasfondere il tuo sapere ai giovani...T'immagino novello Aristotele che passeggia con i suoi peripatetici nei giardini...Come sarebbe bello!

Intanto ne beneficiamo noi, grazie mirrors.


invia email per segnalare ad un amico per stampare facilmente
>> Lista degli articoli di questa Categoria
<< Torna alla front page degli articoli
Votazione
Articolo votato:  10.0 - 4 voti
Commenti ...
bullet Cassandra | 17 Jan : 23:54
Commenti: 687

Registrato: 19 Feb : 15:43
La poesia visiva pone in frizione l'espressione (reazione del soggetto alla propria perdita di identità) e l'informazione mediatica (deprivazione di senso del linguaggio visivo e verbale) in funzione di una nuova comunicazione, che attivi la criticità del fruitore nei confronti dell'usura semantica delle comunicazioni di massa e dell'automatismo linguistico, utilizzando procedimenti analoghi a quelli della pop art o del concettualismo.


Interessantissimo, grazie Mir.
Sono affascinata e incuriosita da ogni forma d'arte, soprattutto quando generi o arti diverse interagiscono creando qualcosa di nuovo, "sporcandosi" a vicenda, come hai detto tu (rende l'idea!).

bullet Terrerare | 29 Jan : 19:19

Commenti: 18

Registrato: 26 Jan : 23:25
Mi sento un po' come il prezzemolo...ma è colpa vostra, che andate a toccare le cose che mi interessanno di più!!!
Forse tutto quello che non è "arte consacrata" mi affascina, e per anni ho fatto mail art...attraverso il linguaggio del collage
SIC!
Non so nulla di semiotica...so solo che grandissimi artisiti (consacrati) hanno fatto collage (magari ne riparliamo), e che anche nella mail art ci sono autori "ufficiali", così come perfetti sconosciuti. A parte mille altre ragioni, questo scambio "alla pari" è un motivo di enorme fascino
Sto andando di corsa...chiudo. Ma spero di ritornare e vedere altro sul tema, con più calma
bravo mirrors

bullet Terrerare | 30 Jan : 14:59

Commenti: 18

Registrato: 26 Jan : 23:25
Che ne dite dei collage di Prevert?
Ed è solo un (piccolo...) esempio.
Come per la ceramica, moltissimi artisiti hanno fatto collage (e decollage...), anch'essi poco conosciuti.
Be', basta farsi un giro per i daddaisti...

bullet mirrors | 30 Jan : 17:25
Commenti: 2745

Negli anni '60 moltissimi musicisti hanno usato il collage, Terrerare, però in un modo molto diverso da come ce lo si potrebbe immaginare.
Non si prendevano brandelli di musiche di questo o quell'autore per "ricomporre" una sorta di opera a tasselli, ma, una volta terminata la propria opera, se ne disfaceva l'architettura originale e la si lasciava "ricomporre" in modo anche casuale, dal direttore d'orchestra, dagli strumentisti, magari anche dal pubblico.
Non sfuggano le radici "dada" di questo modus operandi.
L'intento era di svelare l'essenza del materiale senza il condizionamento della forma (o dell'organizzazione "intelletuale", spesso inficiata da preconcetti).
Nell'ambito musicale, da sempre, si sono idolatrati i modelli, si è stati, almeno finora, restii alla ricerca degli archetipi.
Ecco, il collage, permetteva di liberarsi da alcuni legacci.
Questa mia è solo un'annotazione.
Se sarà il caso, si potrà approfondire.

bullet Terrerare | 30 Jan : 21:23

Commenti: 18

Registrato: 26 Jan : 23:25
Grazie per il riferimento alla misica (di cui so poco o nulla). mi apre nuovi orizzonti...soprattutto nel tuo riferimenti al "liberarsi da alcuni legacci", che mi pare un filo conduttore più che interessante...
Nel frattempo ho trovato questo, su Collage e Dada

Fotomontaggio e collage dadaista
Storia
Il fotomontaggio di Hausmann e di Heartfield, gli inventori di questa tecnica, nasce e si sviluppa nei fermenti culturali del dada berlinese (1918-1923) che più delle altre fasi Dada (Zurigo, Parigi, New York) respira un clima di forte tensioni sociali. È quindi più con l'esigenza di shockare lo sguardo convenzionale del pubblico che viene sviluppata questa tecnica.
Poetica
Il fotomontaggio e il collage di matrice dadaista, seppur due tecniche distinte tra loro, sono da considerarsi tra le prime forme di riappropriazione e di rovesciamento dei linguaggi della cultura ufficiale. Scrive Hans Richter: "Bisognava escogitare qualcosa di nuovo: le foto venivano ritagliate, incollate insieme in modo provocante, collegate tra loro con disegni i quali pure venivano tagliati e intramezzati con pezzi di giornale o di vecchie lettere o quel che capitava, pur di cacciare nella fauci di un mondo impazzito la sua stessa immagine." (H.Richter, Dada - arte e anti-arte)
L'utilizzo di materiale di scarto (foto, giornali) ed una certa violenza del gesto dadaista si univano in una miscela anti-estetica di grande impatto percettivo: inizialmente fu un «accozzo esplosivo di prospettive e di campi visivi intersecantesi, [...] una immagine visivamente e concettualmente fedele di quel caotico periodo di guerra e rivoluzione»
È soprattutto Hausmann che opera in una direzione decisivamente iconoclasta e visivamente sovversiva: le composizioni del quadro sono una catena di associazioni segniche che non si limita a contrapporsi alla rappresentazione mimetica della realtà (già in questo senso erano stati sperimentati i collages cubisti). La ricombinazione shockante di segni appartenenti ai più diversi contesti li libera dai loro significati convenzionali per arrivare a costituire una nuova alchimia nonsense di liberazione. Non è un caso che la tecnica sarà successivamente adottata anche dai surrealisti che vedevano nelle libere associazioni del pensiero, tipica dei sogni, una via di uscita dal vicolo cieco del razionalismo castrante delle società occidentali. Il fotomontaggio dadaista non fu soltanto un atto di ribellione anti-estetico: fu anche una dimostrazione operativa che i segni del potere potevano essere recuperati, riciclati e sovvertiti. Heartfield fa invece un uso più politico del fotomontaggio, spostando il conflitto e la lotta politica sul piano dell'immagine. L'opera di Heartfield che parte da presupposti diversi rispetto a Hausmann, va collocata in un contesto fortemente influenzato dalle grandi ideologie del periodo: la rivoluzione, il comunismo, il fascismo ed il nazional-socialismo. Le opere prodotte durante l'ascesa del nazismo in Germania, fotomontaggi fortemente politicizzati, sono la risposta creativa ed indipendente ad un regime la cui forza risiedeva indubbiamente nella carica emotiva della propaganda sugli individui. Diremo anzi che il regime di Hitler traeva forza in buona parte dall'immagine maestosa che dava di sé. I dissacranti fotomontaggi di Heartfield non si abbandonano alla critica dei contenuti, si limitano ad attaccare quell'immaginario fasullo su cui i tedeschi proiettavano il loro desiderio di rivalsa storica. Le operazioni sull'immagine sono spesso semplici ma efficaci come l'immagine di Hitler, montata assieme ad una radiografia ed una immagine di monete da cui scaturisce Adolf l'Onnipotente: ingoia oro e parla acciaio (1940), oppure l'immagine del saluto nazista, sempre di Hitler, montata a fianco di una sagoma che ha in mano una serie di banconote che dà origine a Milioni sono dietro di me (1932). La tecnica del montaggio fotografico, realizzato spesso con la compresenza di fotografie ed elementi grafici, ha anche un'altro valore, ovvero quello di demistificazione della presunta obbiettività dell'occhio cine-fotografico sulla realtà: l'operazione dell'artista è infatti sempre ben evidente, non è mai camuffata, agli occhi dello spettatore che è qua in grado di prendere atto della avvenuta manipolazione.

Da www.wikiartpedia.org


Su questo sito devi essere loggato per postare i commenti - per favore, loggati oppure se non sei registrato clicca qui per iscriverti
C E R C A su EVULON

Prova il nostro MOTORE DI RICERCA.
Traduttore
Orologio e CHAT
Ultimi post sul Forum
mirrors on 21 Aug : 11:51
Trovata sul web.
Chi l'ha scrit

civetta on 19 Aug : 18:28
Mettete addosso una curiosità...non tant

H.Rouge on 14 Aug : 16:56
io sì invece...


mirrors on 05 Aug : 13:12
Shona wrote: ...ma questa è una poesia!

Shona on 31 Jul : 18:47
ma questa è una poesia!

mirrors on 23 Jul : 17:24
Oh!

Mia magica malinc

civetta on 27 May : 23:57


mirrors on 27 May : 16:43
meno male. Anche perché ora devo mantene

civetta on 19 May : 20:03
Complimento..ovvio!



mirrors on 19 May : 17:55
Alta, silente e docile gazzella


mirrors on 19 May : 17:32
Devo prenderlo come un complimento o com

civetta on 17 May : 15:16
La strada per il Paradiso è lastricata d
Articoli
bullet Laleh Pourkarim
bullet Distorsioni
bullet Il battere
bullet Perché una Messa? Perché no? Finale
bullet Perché una Messa? Perché no? 6
bullet Perché una Messa? Perché no? 5
bullet Perché una Messa? Perché no? 4
bullet Perché una Messa? Perché no? 3
bullet Perché una Messa? Perché no? 2
bullet Il Decalogo del terremotato (e della terremotata) consapevole
PUBBLICITA' PROGRESSO
Pubblicita Progresso: Leggere aiuta a crescere
© GLGT
Contatore
Numero di volte che gli ISCRITTI hanno visitato questa SEZIONE del SITO, oggi:: 1102
Visitatori Totali: 414374040
(unici dal 30-01-06:413769192)
Record: 204788 (unici:204774)

Regolamento e Privacy
Ospitato su Server di AziendeItalia.com
INFO e contatti con il Main Admin
WEBMASTER


Tutti i marchi © sono dei rispettivi proprietari, altri contenuti, immagini e testi vari sono di EVULON.
Evulon non è da ritenersi responsabile per i contenuti postati dai suoi iscritti
o per i Siti che gli Utenti consigliano
Realizzato secondo le regole della GNU GPL license